header
TopMenu
* Scientific research * People * Collegial bodies * Offices and service facilities * where to find us
* Events * Notices * Seminars * Libraries and research centres * telephone e-mail
University Home 
Department Home 
Main Menu
Home Page
Curriculum
Teaching
Research
Login
Home Page PDF Print E-mail

foto641640Giam Pietro Cipriani, Ph.D.
Professor
of Economics (Ordinario di Economia Politica)
Dipartimento di Scienze Economiche
Università di Verona
Via dell'Artigliere, 19
37129 Verona (Italy)
 

Tel. +39 045802 8271 (direct), 8095 (secretary) 

 

 

  See the menu on the left for info on my CV and research .

 Breve presentazione in italiano:

Sono professore ordinario di Economia Politica. Dopo la laurea in Economia e Commercio (110 e lode) conseguita a Verona nell'anno accademico 1992-1993, ho studiato in Inghilterra dove ho ottenuto prima un Master all'Università di Leicester (1993) e poi un PhD all'Università di Manchester (1998). Quindi ho avuto la fortuna di insegnare per cinque anni all'Università di Bristol, uno fra i migliori dipartimenti di economia del Regno Unito secondo il RAE . Poi ho deciso di tornare a Verona dove sono professore dal 2003, prima come associato e poi come ordinario.

Ho pubblicato articoli su riviste accademiche internazionali principalmente su modelli teorici di crescita economica con dinamica demografica (natalità e mortalità) endogena. Alcuni di questi lavori sono piuttosto citati dalla letteratura internazionale. Il più noto è un lavoro che ho scritto con Keith Blackburn, che è stato il mio supervisor di tesi a Manchester, dal titolo "A Model of Longevity, Fertility and Growth" pubblicato nel 2002. Questo articolo è stato già citato una trentina di volte da articoli pubblicati su riviste internazionali, anche assai prestigiose, oltre che da almeno un centinaio di working papers. 

Insieme ad altri colleghi, ho scritto anche qualche paper empirico, in particolare sui temi dell'illusione monetaria (cioè sulla confusione fra valore nominale e potere d'acquisto della moneta). Al di fuori del del tema principale della mia ricerca, un paio di articoli recenti, sempre pubblicati da riviste accademiche internazionali, sono nati da dati raccolti sugli studenti: in un lavoro abbiamo verificato se lo studio delle discipline economiche rende gli studenti più favorevoli al meccanismo di mercato e all'obiettivo della massimizzazione del profitto. In un altro, in corso di pubblicazione, abbiamo verificato se l'aspetto fisico ha un impatto sulla performance accademica. Quest'ultimo è stato motivato da una consistente letteratura sull'impatto dell'aspetto fisico sui salari dei lavoratori.

Ovviamente, di tutti questi lavori, l'unico che ha attirato l'attenzione del mondo non accademico è proprio quello sulla bellezza ed i risultati accademici , commentato su diversi quotidiani e blog in giro per il mondo! Vedi ad esempio qui, qui, qui, qui ...

Per quanto riguarda l'insegnamento, in questi anni ho insegnato sia macroeconomia a tutti i livelli (dal primo anno della triennale al dottorato di ricerca) che microeconomia. Qualche anno fa ho insegnato anche economia del lavoro ed economia dell'integrazione europea.

In Dipartimento sono coordinatore del Dottorato di Ricerca in Economia e Finanza e Direttore Vicario. In Ateneo sono stato fino a settembre 2012 membro del Senato Accademico Allargato in rappresentanza dei professori ordinari della Facoltà di Economia e presidente della Commissione per la Programmazione e il Bilancio. Per quest'ultimo incarico, sono stato membro del Senato Accademico Ristretto. 

 
News